This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

Campagna vaccinale in Grecia: prenotazioni degli appuntamenti, richiamo vaccinale (cosiddetto “booster”/terza dose) e ottenimento della Certificazione Digitale Europea COVID-19 (“Green Pass”) in Grecia – Aggiornamento dicembre 2021

Date:

12/21/2021


Campagna vaccinale in Grecia: prenotazioni degli appuntamenti, richiamo vaccinale (cosiddetto “booster”/terza dose) e ottenimento della Certificazione Digitale Europea COVID-19 (“Green Pass”) in Grecia – Aggiornamento dicembre 2021

Vaccinazione in Grecia

In Grecia la somministrazione del vaccino è gratuita e fortemente raccomandata per il pubblico, mentre è obbligatoria per tutti coloro che hanno più di 60 anni (nati sino al 31.12.1961) – anche se stranieri – che risiedono o soggiornano stabilmente sul territorio ellenico.

Nota Bene: a seguito dell’introduzione dell’obbligo vaccinale, in Grecia per gli ultrasessantenni, il Certificato Digitale Covid-UE rilasciato a seguito del completamento del primo ciclo vaccinale (due dosi o una dose nel caso di Johnson&Johnson) ha una durata ridotta (7 mesi a partire dall’inoculazione della seconda dose) rispetto a quella prevista in Italia (9 mesi). Decorsi sette mesi dall’inoculazione dell’ultima dose, il Certificato Digitale (quale che sia il Paese ad averlo rilasciato) di un ultrasessantenne che non dovesse aver ricevuto la dose di richiamo non verrà più riconosciuto come valido dalle Autorità greche e non potrà quindi essere utilizzato per accedere ai luoghi chiusi in Grecia.

 

Prenotazione dell’appuntamento per il vaccino

Sono previste diverse modalità:

  • Per chi è in possesso del numero AMKA (Numero di Assicurazione Sociale ellenico)
    • 1. utilizzo della piattaforma online emvolio.gov.gr (autenticazione tramite numero AMKA o Cognome e AFM-Codice Fiscale greco. Nota Bene: la piattaforma è utilizzabile soltanto collegandosi con un dispositivo - telefono, computer, etc. - sito in Grecia);
    • 2. invio di SMS al numero 13034 (solo da SIM greca) indicando il proprio numero AMKA e il proprio Cognome;
    • 3. recandosi presso gli sportelli KEP (Κ.Ε.Π. - Centro Servizi al Cittadino: l’elenco degli sportelli è disponibile a questo link: http://www.kep.gov.gr/portal/page/portal/kep/kepfind - in greco, selezionando l’area territoriale di interesse) o presso le farmacie.

      Per richiedere la Certificazione Digitale Europea COVID-19 (“Green Pass”) rilasciata dalle Autorità greche a seguito della vaccinazione, equivalente a quella italiana, si dovrà utilizzare la procedura disponibile al link: https://eudcc.gov.gr/start/ e scegliere l’opzione 1 (“vaccinazione”), utilizzando sia il numero AMKA che le credenziali TAXISNet.

      Per informazioni su come ottenere un numero AMKA clicca qui.


  • Per chi non è in possesso del numero AMKA
    Le Autorità greche prevedono la possibilità di concedere, a chi è sprovvisto di un numero AMKA, un AMKA provvisorio (cosiddetto “PAMKA”), che può essere utilizzato esclusivamente ai fini della programmazione della vaccinazione contro il Covid-19 e del rilascio di un certificato di vaccinazione.

    La richiesta di un numero AMKA provvisorio può essere inoltrata o tramite la piattaforma online emvolio.gov.gr (per chi dispone di un codice fiscale greco, Α.Φ.Μ., o di carta d’identità greca), o – qualora non si sia in possesso di un Α.Φ.Μ – recandosi presso uno sportello KEP, presentando alternativamente a) carta d’identità, b) carta d’identità speciale per i cittadini all’estero, c) atto di nascita, d) passaporto, e) titolo di soggiorno temporaneo o permanente, f) altro documento di identificazione.

    Una volta ricevuto il numero PAMKA, è possibile che passi qualche giorno prima che esso venga attivato e sia utilizzabile ai fini della prenotazione della vaccinazione sulla piattaforma emvolio.gov.gr.

    Nota Bene: Per l’ottenimento della Certificazione Digitale Europea Covid-19 (“Green Pass”) a seguito di vaccino in Grecia, i soggetti dotati di PAMKA (e normalmente sprovvisti di credenziali TAXISNet) dovranno fare esclusivo riferimento al KEP.

    In caso di problemi col rilascio dell’AMKA, del PAMKA o della sua attivazione è possibile rivolgersi: o ad un KEP o, in subordine, scrivere una mail in inglese a
    covid@idika.gr indicando il problema e i propri dati, incluso un recapito telefonico. In caso di comprovati problemi col rilascio dell’AMKA/PAMKA – non risolti dopo essersi rivolti a un KEP e all’IDIKA – si suggerisce di scrivere all’Ambasciata all’indirizzo mail cancelleria.atene@esteri.it , fornendo anche una rapida descrizione del problema, dei tentativi svolti fino a quel momento, i propri dati anagrafici, una mail, un numero telefonico e copia delle comunicazioni intercorse con IDIKA.

  • Richiamo vaccinale in Grecia (cosiddetto “booster”) dopo aver fatto le precedenti dosi all’estero

    I cittadini stranieri che si sono già vaccinati in un Paese diverso dalla Grecia possono registrare eseguire il richiamo/terza dose (cosiddetto “booster”) in Grecia. A tal fine, è necessario presentare presso uno sportello KEP la Certificazione Digitale Europa Covid-19 ricevuta all’estero (ad esempio in Italia) dopo la somministrazione delle prime due dosi (o monodose, nel caso del vaccino Johnson&Johnson). Una volta che lo sportello KEP avrà accertato la validità della Certificazione e registrato nel database greco le precedenti vaccinazioni, sarà possibile procedere alla prenotazione dell’appuntamento per la somministrazione della dose di richiamo secondo le modalità sopra descritte.

    Stando a preliminari informazioni raccolte da quest’Ambasciata, sarebbe inoltre allo studio delle Autorità greche il prossimo lancio di una piattaforma online che permetterà agli utenti di registrare in autonomia la somministrazione delle prime due dosi all’estero, senza doversi quindi recare presso uno sportello KEP. Sarà cura dell’Ambasciata fornire maggiori informazioni non appena tale notizia dovesse essere confermata ufficialmente da parte delle Autorità greche.

    Si ricorda che la campagna di vaccinazione contro il Covid-19 in Grecia è gestita interamente dallo Stato greco. Per ulteriori informazioni e chiarimenti si potrà pertanto fare riferimento a quanto riportato negli approfondimenti disponibili alla pagina http://emvolio.gov.gr (in lingua greca).


  • Informazioni sull’ottenimento della Certificazione Digitale Europea COVID-19 in Grecia (a seguito di vaccinazione, guarigione o test)
    In generale, è possibile ottenere la Certificazione Digitale Europa COVID-19 (“Green Pass”) rilasciata dalle Autorità greche, equivalente a quella italiana, seguendo la procedura disponibile al link https://eudcc.gov.gr/start/

    A questo link sarà possibile scegliere una delle opzioni disponibili per l’ottenimento del Green Pass, ossia: 1. Vaccinazione; 2. Guarigione; 3. Test diagnostico; 4. Test diagnostico – utilizzando il numero del PLF compilato per recarsi in Grecia; 5. Guarigione - utilizzando il numero del PLF compilato per recarsi in Grecia.

    In alternativa è possibile rivolgersi a un KEP (l’elenco degli sportelli è disponibile a questo link: http://www.kep.gov.gr/portal/page/portal/kep/kepfind).

    Le opzioni 1-2-3 si rivolgono principalmente ai residenti in Grecia in quanto per accedere è necessario disporre del numero AMKA e delle credenziali TAXISNet.

    In tal caso è anche possibile scaricare l’applicazione per dispositivi mobili “Covid Free GR Wallet”, che permette di ottenere il codice QR del Green Pass da esibire tramite il proprio dispositivo elettronico (cellulare, tablet, etc.).

    Nota Bene: per i soggetti vaccinati in Grecia e provvisti del numero PAMKA, ma sprovvisti delle credenziali TAXISNet, l’unico modo per ottenere il Green Pass è rivolgersi al KEP (si veda anche il paragrafo “per chi non è in possesso del numero AMKA”).

    Le opzioni 4 e 5 si rivolgono invece a quanti si trovino o si siano trovati temporaneamente in Grecia (ad esempio turisti). Per accedere alla procedura di rilascio sul sito https://eudcc.gov.gr/start/ è necessario utilizzare il numero del PLF compilato per entrare in Grecia. Si segnala che – per motivi connessi alla normativa sulla privacy - il numero del PLF ricevuto per entrare in Grecia ha una validità di 28 giorni. Passati 28 giorni il numero del PLF scade e non può più essere utilizzato per l’emissione del Green Pass. In caso di lunga permanenza in Grecia si raccomanda quindi di richiedere un codice AMKA o PAMKA.

    Nota Bene: qualora si abbia bisogno del Green Pass per guarigione dopo aver contratto il Covid in Grecia e aver passato un periodo in quarantena, si raccomanda di procedere immediatamente all’emissione del certificato di guarigione ricorrendo all’opzione 5 sopra descritta, dal momento che una volta esaurita la validità del codice PLF (ossia trascorsi 28 giorni) non sarà più possibile ottenere il Green Pass per guarigione online.

    Attenzione: presupposto per l’emissione del Green Pass per guarigione è che il test con cui è stata riscontrata la positività venga caricata dal laboratorio/farmacia/etc. sui database delle Autorità greche e contenga il nome esatto della persona che viene testata, scritto in modo identico a quanto indicato nel PLF.

    Coloro che risultano positivi e trascorrano un periodo di quarantena in Grecia e stiano riscontrando problemi per l’emissione del certificato di guarigione tramite il sito https://eudcc.gov.gr/start/ possono provare a chiedere un certificato attestante la quarantena alla Protezione Civile greca, scrivendo una email a generalsecretary@civilprotection.gr in inglese o in greco; solitamente i certificati vengono inviati agli interessati a fine quarantena.

    Per quanto riguarda l’ottenimento della Certificazione Digitale Europea COVID-19 (“Green Pass”) rilasciata dalle Autorità italiane a seguito di guarigione da Covid in Grecia, è possibile:

    • rivolgersi alla propria ASL di competenza in Italia, presentando il certificato di guarigione rilasciato dalle Autorità greche in lingua inglese o, ove non disponibile, in lingua greca accompagnata da traduzione giurata;

    • rivolgersi alla propria ASL di competenza in Italia, presentando il certificato di quarantena ricevuto dalle Autorità greche (rilasciato in lingua inglese o, ove non disponibile, in lingua greca accompagnata da traduzione giurata) insieme al risultato della constatata iniziale positività (es. certificato e data del primo PCR positivo) o quanto altro richiesto dalla ASL.

Per ogni ulteriore informazione l’interessato potrà fare riferimento a quanto riportato nella Circolare del Ministero della Salute 4 agosto 2021 e seguire le istruzioni riportate sul sito del Governo italiano dedicato al Green Pass.


Si sottolinea tuttavia che appare più semplice e rapido, vista l’equivalenza tra i Green Pass greci e quelli italiani, ottenere direttamente il Green Pass per guarigione emesso dalle Autorità greche seguendo le procedure sopra descritte (al link https://eudcc.gov.gr/start/ scegliere l’opzione 2 per i residenti in Grecia; scegliere l’opzione 5 per chi si trova temporaneamente in Grecia).

 

 


792