Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Referendum abrogativi 2022 – informazioni utili

Data:

27/05/2022


Referendum abrogativi 2022 – informazioni utili

Con decreti del Presidente della Repubblica del 06/04/2022, pubblicati nella Gazzetta Ufficiale del 07/04/2022, è stata fissata al 12 giugno 2022 la data dei referendum abrogativi ex art. 75 della Costituzione. Per cosa si vota? Leggi l’informativa del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

L’Ambasciata informa che, in vista della tenuta dei referendum abrogativi, lunedì 23 maggio è stato completato l’invio dei plichi elettorali a mezzo servizio postale.

A partire dal 29 maggio gli elettori che non dovessero aver ricevuto il plico elettorale presso il proprio indirizzo di residenza possono fare richiesta di un duplicato. Trattandosi di una domenica, quel giorno si potrà richiedere il duplicato via email o via PEC, mentre dal 30 maggio successivo sarà possibile richiedere il duplicato del plico - oltre che via email o via PEC - anche di persona.

Sarà inoltre possibile presentarsi di persona anche sabato 4 e domenica 5 giugno in Cancelleria Consolare (Patriarchou Ioakeim 38, Kolonaki-Atene) che rimarrà aperta – esclusivamente per l’eventuale consegna dei duplicati – dalle ore 9 alle ore 13.

Si specifica, tuttavia, che NON è strettamente necessario che l'interessato si presenti PERSONALMENTE presso la Cancelleria Consolare per il rilascio di un duplicato.

Al contrario, per venire incontro alle esigenze degli elettori, essi possono presentare la richiesta di duplicato possa anche via mail (scrivendo a cancelleria.atene@esteri.it) o via PEC (scrivendo a amb.atene.consolare@cert.esteri.it), avendo cura di allegare alla mail/PEC anche:

- un documento di riconoscimento (sono accettati sia i documenti emessi dalle Autorità italiane, sia quelli emessi dalle Autorità greche, purché in corso di validità);

- il modello di richiesta di duplicato;

La spedizione/consegna del duplicato è possibile fino all'ultimo momento utile per l'espressione del voto (si ricorda che gli elettori devono far pervenire i plichi all’Ambasciata – comprensivi della scheda votata – entro il 9 giugno 2022, ore 16).

Prima di procedere all’invio di un duplicato, l’Ambasciata verificherà se il plico originariamente inviato all'elettore sia stato restituito alla Cancelleria Consolare per mancata consegna. In tal caso, dopo aver considerato la tempistica di spedizione, invierà lo stesso plico (o lo consegnerà di persona all’elettore, qualora questi si sia presentato personalmente presso la Cancelleria Consolare).

***

Si ricorda che il VOTO è un DIRITTO tutelato dalla Costituzione Italiana e che, in base alla Legge 27 dicembre 2001, n. 459, i cittadini italiani residenti all’estero, purché iscritti nelle liste elettorali, possono VOTARE PER POSTA. A tal fine, si raccomanda quindi ai connazionali residenti in Grecia di controllare e regolarizzare la propria situazione anagrafica e di indirizzo presso il proprio consolato, scrivendo a cancelleria.atene@esteri.it.

  • Gli ELETTORI ISCRITTI ALL’AIRE IN GRECIA riceveranno dall’Ambasciata successivamente al 25 maggio il plico elettorale al proprio indirizzo di residenza con le istruzioni per votare e restituire le schede elettorali all’Ambasciata.
  • Gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano TEMPORANEAMENTE IN GRECIA PER UN PERIODO DI ALMENO TRE MESI nel quale ricade la data di svolgimento delle prossime consultazioni referendarie (referendum abrogativi ex art. 75 della Costituzione del 12 giugno 2022), nonché i familiari con loro conviventi, potranno esercitare il diritto di voto per corrispondenza (art. 4-bis, comma 1, legge 27 dicembre 2001, n. 459), ricevendo il plico elettorale contenente le schede per il voto all’indirizzo di temporanea dimora all’estero.

    Per esercitare il proprio diritto di voto per corrispondenza, tali elettori dovranno far pervenire AL COMUNE d’iscrizione nelle liste elettorali (e NON all’Ambasciata) un’apposita opzione entro mercoledì 11 maggio 2022.

    L’opzione (esercitabile tramite il modulo allegato o in carta libera) deve essere inviata al Comune per posta, telefax, posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano, sempre al Comune, anche da persona diversa dall’interessato.

    Qualora si decida di inviare l’opzione in carta libera, si ricorda che essa deve:
    1. essere obbligatoriamente corredata di copia di documento d’identità valido dell’elettore;
    2. contenere l’indirizzo postale estero completo cui va inviato il plico elettorale. ATTENZIONE: per Atene e altri grandi Comuni è necessario specificare l’esatto Comune di residenza (quello identificabile come “Dimos” o, in caratteri greci, “Δήμος”. Ad esempio: “Kallithea”, pur essendo nella zona urbana di Atene, è un Comune autonomo e come tale va indicata nell’indirizzo postale);
    3. specificare l’indicazione dell’Ufficio consolare competente per territorio (per tutti gli elettori in Grecia “Ambasciata d’Italia ad Atene);
    4. contenere una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti per l’ammissione al voto per corrispondenza (ovvero di trovarsi - per motivi di lavoro, studio o cure mediche - per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento delle consultazioni in un Paese estero in cui non si è anagraficamente residenti, oppure che si è familiare convivente di un cittadino che si trova nelle predette condizioni).
    5. contenere una dichiarazione che specifica che l’opzione viene resa ai sensi degli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica del 28 dicembre 2000, n. 445 (testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa), dichiarandosi consapevoli delle conseguenze penali in caso di dichiarazioni mendaci (art. 76 del citato DPR 445/2000).

È possibile la revoca dell’opzione presentata secondo le modalità di cui sopra entro lo stesso termine (11 maggio 2022). Si ricorda infine che l’opzione è valida esclusivamente per la consultazione elettorale cui si riferisce (ovvero, in questo caso, per le consultazioni referendarie del 12 giugno 2022).

Successivamente al 25 maggio gli elettori temporaneamente all’estero che hanno inviato il modulo d’opzione entro l’11 maggio riceveranno dall’Ambasciata il plico elettorale al proprio indirizzo di residenza con le istruzioni per votare e restituire le schede elettorali all’Ambasciata.

***

Nota Bene: PER GLI ELETTORI RESIDENTI IN GRECIA E ISCRITTI ALL’AIRE CHE VOLEVANO VOTARE IN ITALIA E’ SCADUTO, lo scorso 17 aprile, il termine per comunicare all’Ambasciata tale opzione.

La Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia ad Atene è a disposizione per ogni ulteriore chiarimento. Eventuali quesiti o dubbi possono essere inviati scrivendo una mail a cancelleria.atene@esteri.it.


804