Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Attualità

 

Attualità

L'acuirsi della crisi economica ha colpito in modo particolare la Grecia, portando a gravi tensioni sociali e causando un rapido declino del sistema politico bipartitico che ha governato la Grecia per circa quarant'anni dal crollo del regime dei colonnelli.

Il fallimento del tentativo di Atene di porre fine, al termine del 2014, al programma di assistenza gestito dal FMI e le elezioni anticipate, che hanno visto la vittoria del partito della sinistra radicale Syriza, guidato da Alexis Tsipras, hanno segnato il ridisegno della politica interna e internazionale della Grecia, inizialmente in completa rottura con le scelte economiche attuate dai precedenti governi, contestandone il carattere recessivo. In un processo di dialogo internazionale caratterizzato da tensioni e negoziati difficili, che hanno visto l’Italia schierarsi a supporto della Grecia in più occasioni, è stato possibile raggiungere un difficile compromesso a Bruxelles per un III Memorandum.

L’Italia resta in questa particolare congiuntura un eccellente interlocutore politico e diplomatico della Grecia, con il tramite dell’Ambasciata e di tutte le istituzioni che fanno capo a essa, sostenendo e applicandosi fattivamente al dialogo e al rafforzamento dei rapporti bilaterali in tutti i settori, sulla base della consolidata comunanza di vedute sulle principali tematiche internazionali di politica estera, promozione della democrazia, sviluppo economico sostenibile, governance europea e politiche migratorie.

La frequenza delle visite da parte dei vertici istituzionali di entrambi i Paesi e il clima di collaborazione vigente durante gli incontri si traducono in una pluralità di iniziative condotte congiuntamente in un’ottica di sviluppo che guarda al futuro: innovazione tecnologica, energia, infrastrutture, qualità ambientale dei mari, ristrutturazione amministrativa, formazione e ricerca sono le tematiche più spesso oggetto dell’attenzione e pianificazione bilaterale.





420