Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Grecia e Coronavirus – Domande frequenti

 

Grecia e Coronavirus – Domande frequenti

 

Grecia e Coronavirus – Domande frequenti


Alla luce dell’elevatissimo flusso di richieste relativo all’evoluzione della situazione coronavirus in Grecia, al settore turistico o comunque riguardanti la possibilità di recarsi in Grecia, l’Ambasciata d’Italia ad Atene ha predisposto una lista di domande frequenti con le relative risposte – sulla base della casistica più frequente registrata negli ultimi mesi.
Si tratta di un lavoro in divenire, che rifletterà necessariamente l’evoluzione dei provvedimenti adottati dalle Autorità greche in funzione della crisi epidemiologica. Questa pagina verrà quindi aggiornata, su base continuativa, qualora vi fossero novità di rilievo. Per un quadro aggiornato delle norme adottate dalle Autorità greche si rinvia anche a questa pagina.

A partire dal 1 luglio sono ripristinati i collegamenti diretti (aerei e marittimi) tra Italia e Grecia, per i quali il Governo greco ha introdotto specifiche procedure di ingresso. Si raccomanda di prendere attenta visione DI QUESTO LINK (al momento non consultabile con i browser Edge e Internet Explorer, si consiglia di utilizzare browser alternativi). 


Si avvisa la gentile utenza che eventuali quesiti inviati via mail all’Ambasciata - a cui viene gia’ fornita una risposta tramite le seguenti FAQ – verranno riscontrati esclusivamente tramite il rinvio a questa pagina.
Nel ringraziare i connazionali e l’utenza per la comprensione delle circostanze eccezionali in cui anche l’Ambasciata si trova a operare, si ricorda infine che l’Ambasciata rimane a disposizione per urgenti e comprovate necessità di natura consolare, tramite il numero di emergenza.
Tenuto conto della situazione sanitaria internazionale si raccomanda vivamente a chiunque dovesse effettuare un viaggio all’estero, a qualsiasi titolo, di munirsi della Tessera europea assicurazione malattia (TEAM) con cui i cittadini italiani non residenti in Grecia iscritti al Servizio Sanitario Nazionale possono avere accesso in Grecia ad alcune prestazioni sanitarie in modo gratuito.
Si raccomanda altresì di sottoscrivere un’assicurazione sanitaria con un adeguato massimale, tale da coprire non solo le spese per eventuali cure mediche e terapie effettuate presso strutture ospedaliere e sanitarie locali, ma anche l’eventuale trasferimento aereo in un altro Paese o il rimpatrio del malato, nei casi più gravi anche per mezzo di aeroambulanza.
In caso di viaggi turistici organizzati, infine, si suggerisce di controllare attentamente il contenuto delle assicurazioni sanitarie comprese nei pacchetti di viaggio e, in assenza di garanzie adeguate, si consiglia di stipulare polizze assicurative sanitarie individuali.

Si raccomanda infine a tutti i connazionali di registrare il proprio viaggio su www.dovesiamonelmondo.it, prima della partenza per la Grecia, indipendentemente dalla durata e dalle ragioni del viaggio (la registrazione è fortemente raccomandata anche per viaggi di breve durata in destinazioni turistiche). Dove siamo nel Mondo è un servizio dell’Unità di Crisi del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, alimentato volontariamente dai connazionali in partenza per l’estero, che aiuta a pianificare in maniera più rapida e precisa l’attività di assistenza, qualora si verifichino situazioni di emergenza.

 

ARRIVARE IN GRECIA

 

 

 

RIENTRARE IN ITALIA DALLA GRECIA

 



Quando saranno di nuovo disponibili i voli di linea diretti e i traghetti tra Grecia e Italia (e viceversa)?
A partire dal 1 luglio sono ripristinati i collegamenti diretti (aerei e marittimi) tra Italia e Grecia, per i quali il Governo greco ha introdotto specifiche procedure di ingresso. Si raccomanda di prendere attenta visione DI QUESTO LINK (al momento non consultabile con i browser Edge e Internet Explorer, si consiglia di utilizzare browser alternativi).
Si precisa che la pagina in questione è gestita dalle Autorità greche e non dall’Ambasciata d’Italia ad Atene.
Allo stesso link, è reperibile il Passenger Locator Form (PLF), un questionario che richiede informazioni dettagliate sul viaggio (quali ad esempio il punto di partenza, i dati sul viaggio, l'indirizzo di recapito in Grecia), che è NECESSARIO compilare almeno 48 ore prima dell'ingresso nel Paese. Si ricorda infine che l’effettiva operatività dei voli e dei traghetti dipende esclusivamente dalle scelte commerciali delle compagnie.

Le Autorità greche si riservano di modificare le predette disposizioni alla luce dell’andamento del quadro epidemiologico.

All'arrivo in Grecia, sono previsti test a campione sui passeggeri. Qualora si venga selezionati per essere sottoposti al tampone, sarà necessario attendere il risultato in isolamento (la sanzione in caso di infrazione è di 5.000 euro), anche presso la meta finale. Solo in caso di positività al test è previsto un periodo di quarantena di quattordici giorni in un hotel indicato dalle Autorità greche.

 

Posso andare in Grecia?
A partire dal 1 luglio sono ripristinati i collegamenti diretti (aerei e marittimi) tra Italia e Grecia, per i quali il Governo greco ha introdotto specifiche procedure di ingresso. Si raccomanda di prendere attenta visione DI QUESTO LINK (al momento non consultabile con i browser Edge e Internet Explorer, si consiglia di utilizzare browser alternativi).
Si precisa che la pagina in questione è gestita dalle Autorità greche e non dall’Ambasciata d’Italia ad Atene.
Allo stesso link, è reperibile il Passenger Locator Form (PLF), un questionario che richiede informazioni dettagliate sul viaggio (quali ad esempio il punto di partenza, i dati sul viaggio, l'indirizzo di recapito in Grecia), che è NECESSARIO compilare almeno 48 ore prima dell'ingresso nel Paese

Si vedano inoltre i punti delle FAQ Come mi devo comportare al mio arrivo in Grecia? Devo osservare un periodo di quarantena? e Ci sono divieti alla circolazione in Grecia? Dove posso recarmi? Con quali documenti?

 

Posso arrivare in Grecia in auto?
I traghetti tra Italia e Grecia sono tornati operativi a partire dal primo luglio. Per ingressi dall'area dei Balcani, vige fino al 15 luglio il divieto di ingresso via terra da Albania, Macedonia del Nord e Turchia. Aperto, invece, il confine con la Bulgaria. Si raccomanda di prendere attenta visione DI QUESTO LINK (al momento non consultabile con i browser Edge e Internet Explorer, si consiglia di utilizzare browser alternativi). Si precisa che la pagina in questione è gestita dalle Autorità greche e non dall’Ambasciata d’Italia ad Atene.
Allo stesso link, è reperibile il Passenger Locator Form (PLF), un questionario che richiede informazioni dettagliate sul viaggio (quali ad esempio il punto di partenza, i dati sul viaggio, l'indirizzo di recapito in Grecia), che è NECESSARIO compilare almeno 48 ore prima dell'ingresso nel Paese.

  

Posso arrivare in Grecia con un’imbarcazione privata?
A partire dal 1 luglio gli arrivi via mare sono nuovamente consentiti, sulla base del Decreto Ministeriale Congiunto n. Δ1α/ΓΠ.οικ. 41089 (GU 2663/B/30.06.2020). Le procedure di ingresso, nel caso di arrivo con imbarcazione privata, prevedono l'obbligo di compilazione della Maritime Declaration of Health e di invio via mail alla competente Capitaneria di porto in Grecia. Per i recapiti delle Capitanerie di porto, è possibile consultare questo link. Si raccomanda di seguire le indicazioni delle competenti Autorità in merito a protocolli igienico-sanitari a bordo e in fase di sbarco e di rispettare le eventuali indicazioni impartite in merito ad autoisolamento e prevenzione. 


Come mi devo comportare al mio arrivo in Grecia? Devo osservare un periodo di quarantena?
No, la quarantena di 14 giorni è prevista solo nel caso in cui si risulti positivi ai test effettuati all’ingresso in Grecia. Per maggiori dettagli sulle misure previste dalle Autorità greche, clicca qui.


Sono un cittadino italiano proveniente da un Paese Schengen che vuole rientrare in Italia facendo scalo ad Atene. Devo osservare un periodo di quarantena?

No

 

Sono un cittadino italiano temporaneamente in Grecia e ho un problema di salute: a chi posso chiedere aiuto?
Si consiglia di consultare la Lista dei medici italofoni contattabili in caso di necessità. Per ulteriori specializzazioni, consultare la lista più estesa cliccando qui.I cittadini italiani non residenti in Grecia, iscritti al "Servizio Sanitario Nazionale" possono avere accesso in Grecia alle prestazioni sanitarie di emergenza gratuite se sono titolari della tessera sanitaria europea (TEAM). Gli ospedali pubblici prestano assistenza sanitaria di emergenza in caso di necessità secondo un sistema di turnazione. Per ulteriori informazioni in merito alle modalità di fruizione dell’assistenza sanitaria in Grecia, si rimanda inoltre all’apposita sezione Consigli per i turisti.


Sono un cittadino italiano temporaneamente in Grecia e mi è scaduta la patente/la carta d’identità/il passaporto. Cosa posso fare?
L’articolo 104 del Decreto Cura Italia ha previsto la proroga, fino al 31 agosto 2020, della validità dei documenti di riconoscimento e di identita' di cui all'articolo 1, comma 1, lettere c), d) ed e), del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, rilasciati da amministrazioni pubbliche, scaduti o in scadenza successivamente alla data di entrata in vigore del Decreto (17 marzo 2020).
La validita' ai fini dell'espatrio resta limitata alla data di scadenza indicata nel documento.

 

Ho deciso di procedere all'annullamento della mia prenotazione alberghiera/la mia prenotazione alberghiera è stata annullata a causa dell'emergenza Covid-19: ho diritto a un rimborso?
Il 30 maggio le Autorità elleniche hanno adottato un provvedimento (L. 4690, art. 1, che ratifica l'art. 70 dell'Atto legislativo del 13.4.2020) che consente la risoluzione dei contratti tra le società turistiche e i loro clienti per la fornitura di servizi turistici individualmente o sotto forma di viaggi organizzati o locazioni/noleggio di mezzi quali imbarcazioni da diporto, che sono denunciati dal 25 febbraio 2020 al 30 settembre 2020.
In seguito al reclamo, la società è obbligata a restituire al cliente la somma che questi ha pagato come anticipo, garanzia, impegno, rimborso parziale o totale o in qualsiasi altra forma per l'esecuzione del contratto. La società turistica ha tuttavia anche la possibilità, in alternativa al rimborso, di offrire al cliente un voucher valido per diciotto (18) mesi dalla data della sua emissione.
La società è tenuta ad informare per iscritto il cliente dell'offerta del voucher entro trenta (30) giorni dalla data di risoluzione del contratto o, se il contratto è stato risolto prima dell'entrata in vigore di questo provvedimento legislativo, entro trenta (30) giorni dall'entrata in vigore dello stesso.
Nel caso in cui la società non informi per iscritto il cliente dell'offerta del voucher entro il termine di 30 giorni, dovrà restituire al cliente l'importo dovuto.


Avevo programmato un viaggio in Grecia che prevedeva l’affitto in loco di un’imbarcazione da diporto/un trasferimento tramite traghetto di linea, ma ho deciso di non partire più/il mio viaggio è stato annullato: ho diritto a un rimborso?
La medesima normativa descritta nella precedente risposta prevede le medesime condizioni di rimborso/offerta di voucher. Si segnala che tali disposizioni hanno valore per trasporti marittimi non effettuati dal 25 febbraio 2020 al 31 ottobre 2020 (L. 4690,  art. 1, che ratifica l'art. 65 dell'Atto legislativo del 13.4.2020).

  

Cosa succede se un'infezione viene confermata in un hotel?

Stando al Comunicato pubblicato sul sito del Ministero degli Esteri greco, in caso di infezione confermata, le persone venute a contatto con il paziente positivo saranno trasferite in un alloggio dove dovranno osservare un periodo di quarantena a spese dello Stato greco. Gli altri ospiti della struttura continueranno le loro vacanze.

Posso rientrare in Italia? Come mi devo comportare al mio arrivo in Italia? Devo fare la quarantena? Quali autodichiarazioni devo avere con me? Una volta arrivato in Italia devo assolvere altri adempimenti previsti dalla legge?
Si rimanda alle FAQ pubblicate sul sito della Farnesina.

 

Sono bloccato in Grecia e non ho con me il permesso di soggiorno italiano/mi è stato rubato o è scaduto. Cosa posso fare?
Dopo aver consultato la sezione relativa ai visti di reingresso (cliccando qui) dovrete inviare via mail all’indirizzo cancelleria.atene@esteri.it una copia fronte retro del passaporto, del permesso di soggiorno e della relativa denuncia di smarrimento presentata alle Autorità greche.

 

Ho il permesso di soggiorno italiano valido/un visto tipo D con entrate multiple, ma sono bloccato in Grecia da più di 90 giorni, cosa devo fare?

La proroga del periodo massimo di permanenza in territorio greco, ove ne sussistano I presupposti, è esclusiva competenza della Autorita’ greche, che possono essere contattate ai seguenti recapiti:
Police security departments and aliens” divisions - ALIENS DIVISION -ATTICA, 24, P. Ralli Str., 177 78 Tavros, Information Desk tel . 210 3405887, 210 3405815, 210 3405817.

 

Ho un permesso di soggiorno italiano valido, sono bloccato in Grecia e voglio tornare in Italia. Cosa posso fare?

Si rinvia alla lettura dei punti della FAQ Come è possibile arrivare in Grecia dall’Italia (o viceversa) finché non vengono riattivati i voli di linea diretti tra Grecia e Italia (e viceversa)? e Sono un cittadino italiano o un cittadino straniero avente titolo a rientrare in Italia (perché’ residente o titolare di un permesso di soggiorno in corso di validità) bloccato in Grecia. Come faccio a rientrare in Italia?

 


712