Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Carta d’identità elettronica (C.I.E)

INFORMAZIONI GENERALI E REQUISITI

La carta di identità elettronica può essere rilasciata esclusivamente ai cittadini italiani regolarmente residenti in questa Circoscrizione consolare e iscritti all’A.I.R.E (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) gestita dai Comuni italiani.

L’iscrizione A.I.R.E. è quindi presupposto fondamentale per poter presentare domanda di emissione della C.I.E. Per iscriversi si può procedere tramite l’apposito portale FAST IT, senza che sia necessario recarsi presso la Cancelleria Consolare. A questa pagina web è possibile reperire ogni ulteriore informazione sull’argomento.

La carta di identità elettronica si può richiedere alla scadenza della propria carta di identità, oppure in seguito a smarrimento, furto o deterioramento della carta già in possesso. L’utente può richiedere il rilascio della C.I.E. a partire dal 180° giorno che precede la scadenza, ovvero sei mesi prima.

Al fine dell’emissione della C.I.E. è indispensabile, per i cittadini italiani nati all’estero, che il relativo atto di nascita risulti già trascritto nei registri di stato civile del Comune di riferimento. Qualora in fase di verifica da parte dell’Ambasciata l’atto di nascita non risultasse trascritto, l’interessato dovrà contattare l’Autorità di stato civile competente per il suo luogo di nascita per acquisire l’atto di nascita in originale:

  • per i nati in Grecia: l’atto deve essere tradotto in italiano;
  • per i nati in Paesi diversi da Italia e Grecia: l’interessato dovrà richiedere in persona o tramite persona delegata l’atto di nascita alle Autorità competenti nello Stato di nascita. L’atto deve essere tradotto direttamente in italiano dalla lingua originale da un traduttore ufficiale nel Paese di emissione dell’atto. Una volta completata questa procedura il certificato deve essere presentato alle Autorità diplomatico consolari d’Italia competenti per territorio per le legalizzazioni finali, prima di essere consegnato alla Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia ad Atene. Si suggerisce di verificare ogni ulteriore indicazione e informazione al riguardo sul sito web dell’Autorità diplomatico-consolare italiana competente per territorio di nascita.

È altresì indispensabile essere in possesso di codice fiscale italiano validato dall’Agenzia delle Entrate. Qualora il connazionale non sia in possesso di un codice fiscale italiano, o quest’ultimo non sia stato validato dall’Agenzia delle Entrate, dovrà fare richiesta presso la Cancelleria Consolare, compilando il modulo di richiesta del Codice Fiscale, allegando un documento valido e inoltrando il tutto all’indirizzo email cancelleria.atene@esteri.it.

Tale richiesta deve essere effettuata prima di fissare l’appuntamento per richiedere la C.I.E., che potrà essere preso solo una volta ricevuto il codice fiscale.

Per maggiori informazioni sui codici fiscali e relativa modulistica è possibile consultare il seguente link.

VALIDITA’ TEMPORALE DELLA CARTA DI IDENTITA’ ELETTRONICA

La validità temporale della C.I.E. varia a seconda dell’età del titolare:

  • 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni;
  • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni;
  • 10 anni per i maggiorenni.

APPUNTAMENTO E MODALITA’ DI RICHIESTA

La richiesta della carta di identità elettronica deve essere presentata esclusivamente utilizzando il servizio Prenot@mi e deve essere fatta a nome dell’interessato, anche se minore, per garantire il corretto espletamento della pratica.

Dal momento della richiesta alla data fissata per l’appuntamento trascorrono in media circa 15 giorni, necessari per consentire all’ufficio consolare di effettuare un preventivo controllo dei dati anagrafici e verificare che non sussistano cause ostative al rilascio del documento.

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE

Rilascio carta di identità elettronica per maggiorenni

Al momento dell’appuntamento il cittadino deve presentarsi con i seguenti documenti presso la Cancelleria Consolare di Atene (Patriarchou Ioakeim, 38 – 106 75 Kolonaki – Atene):

  • Modulo di richiesta di rilascio/duplicato C.I.E., interamente compilato e firmato;
  • 1 fototessera a colori, tipo “immagine frontale”, dimensioni 35mm x 40mm, sfondo bianco, sguardo frontale, occhi aperti, viso centrato (non sono ammesse ombre, né occhiali a lenti scure, né altri oggetti estranei) secondo gli standard ICAO 9303/iso 19794-5
  • Documento di riconoscimento in corso di validità;
  • Ai sensi del Decreto Legge n. 69/2023, nel caso in cui il richiedente abbia figli minori di 18 anni, dichiarazione, sotto la propria responsabilità, da parte del genitore richiedente la carta di identità, tesa ad attestare che lo stesso non è destinatario di nessun provvedimento di inibitoria al rilascio della carta di identità previsto dalla normativa vigente. Tale dichiarazione è contenuta nel modulo di richiesta e deve essere resa indipendentemente dalla nazionalità dell’altro genitore e a prescindere dello stato civile del richiedente (celibe/nubile, coniugato, unito civilmente, convivente, separato o divorziato);
  • In caso di furto/smarrimento della carta d’identità è indispensabile presentare la denuncia sporta alle Autorità di Polizia greche;
  • Pagamento tramite POS con carta di debito/credito fisica o bonifico bancario della tariffa consolare (vedi sotto). Si fa presente che le tariffe consolari sono soggette a possibili variazioni.

Il giorno dell’appuntamento il funzionario consolare acquisisce la foto, le impronte digitali e la firma del richiedente.

Rilascio carta di identità elettronica per minorenni

Ai sensi della normativa vigente i minori devono essere muniti di documento di identità individuale per poter viaggiare.

Si ricorda che la domanda di carta di identità elettronica per i minorenni nati in Grecia può essere presentata solo dopo aver consegnato alla Cancelleria Consolare l’atto di nascita per la sua trascrizione in Italia, a seguito della quale il Comune italiano provvederà alla registrazione nell’AIRE. È necessario inoltre che il minore sia in possesso di codice fiscale italiano.

Per i minori di 14 anni l’uso della carta d’identità elettronica valida per l’espatrio come documento di viaggio è subordinato alla condizione che viaggino in compagnia di uno dei genitori. Se viaggiano con terzi è necessario munirsi di apposita  dichiarazione di accompagnamento, rilasciata da entrambi i genitori alla persona, all’ente o alla compagnia aerea a cui viene affidato il minore. La dichiarazione deve essere debitamente compilata e consegnata in Cancelleria Consolare.

Le modalità di appuntamento differiscono a seconda dell’età e del luogo di residenza del minore:

  • Se il minore ha compiuto 12 anni deve presentarsi personalmente insieme ad almeno uno dei genitori previo appuntamento a suo nome, da fissare tramite il portale Prenot@mi, in quanto è necessaria la rilevazione delle sue impronte digitali e della firma.
  • Se il minore non ha compiuto 12 anni e si tratta del primo documento di identità deve presentarsi insieme ad almeno uno dei genitori presso la Cancelleria Consolare di Atene previo appuntamento a suo nome o a nome del genitore, da fissare tramite il portale Prenot@mi avendo cura di inserire nel campo “Note” il nome e cognome del minorenne. In alternativa alla presenza del minore presso la Cancelleria Consolare il genitore può fornire una foto autenticata rilasciata dal KEP.
  • Se il minore non ha compiuto 12 anni ed è residente fuori Atene, in una località in cui sia presente un ufficio della Rete Consolare onoraria, i genitori possono recarsi presso tale ufficio insieme al minore per presentare domanda per il rilascio della C.I.E. fino a due mesi prima del compimento del dodicesimo anno del minore.

Nota bene: per i minori che hanno meno di 12 anni le impronte digitali e la firma non sono necessarie.

Al momento dell’appuntamento occorre presentarsi con i seguenti documenti presso la Cancelleria Consolare di Atene (Patriarchou Ioakeim, 38 – Kolonaki – 106 75 Atene):

  • Modulo di richiesta, compilato in ogni sua parte e firmato da entrambi i genitori davanti al funzionario consolare. Nel caso in cui uno dei due genitori sia impossibilitato a presentarsi, il genitore richiedente può allegare l’atto di assenso firmato in originale dall’altro genitore, a cui va allegata fotocopia di un documento di identità del genitore assente. Il documento deve essere valido e provvisto di firma. Se il genitore assente è cittadino extra-U.E. la firma deve essere autenticata.
  • 1 fotografia a colori, tipo “immagine frontale”, dimensioni 35mm x 40mm, sfondo bianco, sguardo frontale, occhi aperti, viso centrato (non sono ammesse ombre, né occhiali a lenti scure, né altri oggetti estranei) secondo gli standard ICAO 9303/ISO 19794-5.
  • Copia di un documento di identità del minore. Se si tratta del primo documento del minore è necessaria la presenza del minore presso la Cancelleria Consolare o l’invio di una foto autenticata.
  • Pagamento tramite POS o bonifico bancario della tariffa consolare (vedi sotto). Si fa presente che le tariffe consolari sono soggette a possibili variazioni.

COSTO DELLA CARTA DI IDENTITA’ ELETTRONICA

Il costo per l’emissione della C.I.E., è pari a:

  • 21,95 euro, in caso di primo rilascio o rinnovo.
  • 27,11 euro, in caso di duplicato per furto, smarrimento o deterioramento.

Dove per:

  • RILASCIO si intende la prima emissione della C.I.E.;
  • RINNOVO si intende il rilascio di una nuova C.I.E. in sostituzione di quella precedente scaduta;
  • DUPLICATO si intende il rilascio di una nuova C.I.E. in sostituzione della precedente nei casi di furto, smarrimento o deterioramento, o venga richiesta PRIMA dei 180 giorni dalla scadenza del documento precedente.

Le istruzioni per il pagamento della tariffa consolare sono reperibili a questa pagina web.

TEMPI DI CONSEGNA DELLA CARTA DI IDENTITA’ ELETTRONICA

La C.I.E. non è consegnata dall’Ambasciata il giorno dell’appuntamento ma viene prodotta dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, in Italia, che la spedisce per posta all’indirizzo di residenza o recapito dichiarato dal richiedente.

In caso di mancata consegna per indirizzo errato o per assenza dell’interessato è prevista una giacenza di 15 giorni presso l’ufficio postale locale. Al termine di questo periodo il plico viene rispedito in Italia e poi inviato nuovamente alla Cancelleria Consolare (Patriarchou Ioakeim 38 – 10675 Kolonaki–Atene) per ulteriori tentativi di recapito.