Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Morte

La morte di un cittadino italiano avvenuta all’estero deve essere trascritta in Italia.

Trascrizione in Italia del decesso in Grecia di un cittadino italiano

Documentazione da presentare:

  • atto integrale di morte in originale (Πλήρης Πρωτότυπη Ληξιαρχική Πράξη Θανάτου κι όχι Απόσπασμα Ληξιαρχικής Πράξης Θανάτου), da richiedersi presso il Comune di registrazione dell’atto (e non tramite fax/email dal KEP). L’atto deve essere munito di timbro e firma del funzionario responsabile;
  • traduzione dell’atto in lingua italiana * (vedi sotto, traduzioni accettate);
  • fotocopia di un documento d’identità del deceduto.

(*) Traduzioni

Per le traduzioni consultare questa pagina.

 

Attenzione: anche la morte in Grecia del coniuge greco (o straniero) di un cittadino italiano deve essere comunicata alla Cancelleria Consolare per l’invio al Comune italiano della relativa nota di vedovanza.

Documentazione da presentare:

  • atto integrale di morte in originale (Πλήρης Πρωτότυπη Ληξιαρχική Πράξη Θανάτου) del cittadino straniero.
  • traduzione dell’atto in lingua italiana * (vedi sopra, traduzioni accettate).

 

Se la morte è avvenuta in Paese diverso dalla Grecia, vi consigliamo di consultare il sito dell’Ambasciata o del Consolato italiano competente per detto Paese per accertarvi sulla documentazione da presentare  per la registrazione della morte nel Comune in Italia.

Presentazione della documentazione

La documentazione può essere inviata per posta raccomandata o corriere all’ indirizzo dell’Ambasciata d’Italia in Atene (Sekeri 2 – 106 74, Atene) con la dicitura “Per la Cancelleria Consolare”, ovvero presentata personalmente in Cancelleria Consolare (Patriarchou Ioakeim 38 – 106 75, Atene) negli orari di ricezione del pubblico, previo appuntamento con l’Ufficio Stato Civile da fissare mediante il portale Prenot@mi.

Se si risiede nell’area in cui è attiva una Sede consolare onoraria si potrà consegnare tutta la documentazione a detto ufficio per l’inoltro alla Cancelleria consolare.