Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Patenti di guida, veicoli, viabilità e altre informazioni utili

 

PATENTI DI GUIDA

(per le patenti nautiche vedere sezione “Navigazione e patenti nautiche”)


GUIDA IN GRECIA CON PATENTE ITALIANA

La patente di guida rilasciata in Italia è di norma valida in Grecia, seppur con alcune differenze relative alla guida di ciclomotori (vedasi in proposito la sezione 2 di questa pagina).

CONVERSIONE

Il titolare di una patente di guida italiana che abbia portato la residenza in un altro Stato membro dell’Unione Europea può richiedere la conversione della propria patente di guida italiana con una patente locale equipollente. Spetta allo Stato membro di nuova residenza che procede alla sostituzione (in questo caso alla Grecia) operare le verifiche, se del caso per il tramite dei Consolati greci in Italia.

RINNOVO

Ai sensi della Direttiva 91/439/CEE nei Paesi dell’Unione Europea le Autorità diplomatico-consolari non sono abilitate a effettuare il rinnovo delle patenti di guida.

Pertanto, nel caso in cui il titolare di una patente di guida rilasciata in Italia si stabilisca in un altro Stato membro (in questo caso la Grecia), competente al rinnovo è esclusivamente l’Autorità dello Stato della nuova residenza, quindi localmente la Motorizzazione greca, che rinnoverà la patente italiana convertendola in patente greca.

Gli uffici della Motorizzazione competenti al rinnovo devono essere individuati in base all’indirizzo di residenza.

Prerequisito richiesto dalle Autorità locali della motorizzazione per ogni adempimento/richiesta in materia di patenti di guida è l’esibizione della cosiddetta ”Carta del Cittadino Europeo” (Βεβαίωση Εγγραφής Πολίτη Ευρωπαϊκής Ένωσης – Vevaiosi eggrafis politi Evropaikis Enosis) con data di rilascio antecedente di almeno 185 giorni al momento della presentazione della domanda, salvo deroghe.

Per ogni ulteriore informazione relativa al rinnovo delle patenti all’estero si rinvia all’apposita pagina web del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

DUPLICATO

In caso di smarrimento, furto o deterioramento del proprio titolo di guida i cittadini italiani residenti in Grecia potranno richiedere il duplicato delle patenti al Dipartimento regionale del Ministero dei Trasporti e Comunicazioni ellenico competente per luogo di residenza.

Analogamente alla procedura per la conversione, le Autorità locali procederanno alle verifiche del caso.

Ad ulteriore approfondimento si segnala anche questa pagina web del Governo ellenico, relativa alle patenti.

I cittadini italiani residenti in Italia dovranno invece richiedere il duplicato della patente all’ufficio della Motorizzazione Civile italiana competente per territorio di residenza. Le Ambasciate e i Consolati non emettono duplicati di patenti italiane.

ABILITAZIONI GUIDA MOTOVEICOLI E QUAD

In conformità con la legislazione europea (articoli 4 e 6 della Direttiva 2006/126/CEDecisione (UE) 2016/1945 della Commissione sull’equivalenza tra categorie di patenti di guida), le patenti di guida di qualsiasi categoria sono valide anche per la guida dei veicoli della categoria AM (biciclette e motocicli leggeri e quadricicli fino a 50 cc, come definiti dal Regolamento 168/2013/UE). Per la guida in Grecia dei motocicli oltre i 50 cc e fino ai 125 cc, è necessaria la specifica patente di guida di categoria A. Per quanto riguarda i “quad”, a prescindere dalla loro cilindrata, essi possono essere guidati dai possessori di patente B.

Per ulteriori informazioni e chiarimenti, gli interessati possono contattare il competente Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ellenico ai seguenti indirizzi di posta elettronica (anche scrivendo in lingua inglese): yme@gov.gr e dok@yme.gov.gr.

QUAD

Come detto, i “quad”, a prescindere dalla loro cilindrata, possono essere guidati dai possessori di patente B.

Si ricorda che la guida del “quad” è considerato uno sport estremo, che per difficoltà di conduzione necessita di abilità di guida specifiche date le peculiarità e la pericolosità del mezzo, onde scongiurare il ricorrente rischio di sbandamento, ribaltamento e incidenti dalle conseguenze spesso molto gravi. Sono giunte diverse segnalazioni di polizze assicurative che prevedono specifiche clausole di esclusione per sinistri avvenuti a seguito dell’utilizzo dei “quad”, non coprendo eventuali spese di rimpatrio della salma, il trasporto sanitario o altro. Si raccomanda pertanto la massima prudenza sia nel noleggio del mezzo, sia nella sua guida, sia infine all’atto della stipula dell’assicurazione.

VEICOLI

IMPORTAZIONE TEMPORANEA E RE-IMMATRICOLAZIONE IN GRECIA DI AUTO CON TARGA ITALIANA

Un’autovettura immatricolata in Italia di cui è titolare una persona non residente in Grecia può circolare in territorio ellenico per un massimo di 6 mesi in un anno, dopodiché si rende necessaria la re-immatricolazione presso le competenti Autorità greche.

Ai fini del calcolo dei 6 mesi predetti fa fede non la presenza dell’auto sul suolo greco, ma la presenza del titolare dell’auto, a prescindere quindi se l’auto si trovi già in Grecia o sia ancora in Italia. Ciò in quanto il punto dirimente è la presenza in loco ai fini della comprova della residenza all’estero o meno del titolare. In caso di richieste di verifiche da parte delle Autorità doganali o di Polizia elleniche, non esistendo timbri o validazioni al passaggio delle frontiere tra Paesi comunitari, è onere dell’interessato comprovare, documenti alla mano, di aver soggiornato fuori dalla Grecia per almeno 185 giorni.

Si segnala che l’Ambasciata riceve con una certa regolarità segnalazioni di veicoli sequestrati e multe irrogate ai possessori, circa i quali le Autorità locali avevano dubbi sull’effettiva residenza all’estero. Tale attività di verifica da parte della Polizia locale è particolarmente attenta laddove si risieda su isole o comunque in piccole località, in territorio non metropolitano, ove ovviamente le Autorità locali hanno maggior capacità di controllo ed evidenza della presenza di nuovi residenti.

Si rimanda al sito web delle Autorità doganali greche (disponibile anche in lingua inglese): per ogni ulteriore dettaglio, nonché all’indirizzo email: ddtheka@aade.gr (cui si può scrivere anche in lingua inglese) in caso fossero necessari ulteriori chiarimenti sulla normativa greca applicabile.

Si consiglia infine di prendere contatto con la Rete diplomatico-consolare greca in Italia per ogni ulteriore informazione.

RADIAZIONE DI AUTOVEICOLI CON TARGA ITALIANA PER ESPORTAZIONE/DEMOLIZIONE

A seguito dell’entrata in vigore delle nuove modalità di radiazione per esportazione, a decorrere dal 1° gennaio 2020 non è più possibile trasmettere le relative richieste tramite Ambasciate e Consolati per i veicoli esportati a partire da tale data.

A decorrere dal 1° aprile 2021 (per i veicoli esportati entro fine 2019) e dal 1° gennaio 2020 (per i veicoli esportati a decorrere da tale data), la radiazione dei veicoli per definitiva esportazione all’estero deve essere effettuata prima dell’effettiva esportazione. Per maggiori informazioni è possibile consultare questa Circolare ACI. Ulteriori informazioni possono essere reperite sulle pagine web dell’ACI dedicate alla esportazione di veicoli e alla demolizione di veicoli.

Sui possibili vantaggi fiscali relativi all’importazione/trasferimento di veicoli in Grecia si suggerisce di prendere diretto contatto con la Rete diplomatico-consolare greca in Italia per ogni ulteriore informazione. Le Rappresentanze elleniche presenti sul territorio italiano potranno offrire agli interessati maggiori dettagli sulla procedura di cambio di domicilio (μετοικεσίαpagina in italiano) che hanno infatti riflessi e possibili agevolazioni fiscali anche per il trasferimento della propria vettura.

Per ulteriori approfondimenti, si segnala anche questa pagina web del Governo ellenico relativa alla tematica.

VIABILITA’, ASSICURAZIONE, SICUREZZA STRADALE E ALTRE INFORMAZIONI IMPORTANTI


VIABILITÀ

La viabilità in Grecia è generalmente buona, con segnaletica di solito presente in doppia lingua (greco e inglese). In zone rurali o remote è possibile incontrare segnaletica in sola lingua greca.

Nel suggerire il massimo rispetto delle norme stradali, nonché la massima prudenza nei viaggi in automobile o su motociclo su strade non conosciute, si segnala che la qualità del manto stradale, soprattutto in estate e sulle isole, è talvolta poco buona e possibile causa di incidenti, anche gravissimi, per cui si consiglia la massima prudenza nella guida e la verifica della qualità degli pneumatici e generalmente del mezzo che si guida.

Per ogni utile informazione su limiti di velocità, tasso alcolemico consentito, obbligo d’uso di cinture di sicurezza, norme d’uso del cellulare mentre si guida, ecc. si consiglia di consultare questa pagina web della Commissione Europea (in lingua italiana).

Ulteriori informazioni utili sulla mobilità in Grecia sono anche reperibili sul sito Viaggiare Sicuri (nella scheda Paese “Grecia”, nelle sezioni “Sicurezza” e “Mobilità”, in fondo pagina).

ASSICURAZIONE, SICUREZZA STRADALE, INCIDENTI

Per circolare legalmente sul territorio greco occorre che il mezzo italiano sia coperto da assicurazione civile. Si consiglia vivamente di prender contatto con la propria compagnia assicurativa per ogni ulteriore ragguaglio e informazione. Si rimanda ad ogni buon fine alla specifica pagina dell’ACI.

Si raccomanda di dotarsi di assicurazione di viaggio comprensiva di eventuale copertura per il rimpatrio sanitario (in caso di incidente e necessità di trasporto con mezzo aereo dedicato) e di rimpatrio di salma (nei casi, purtroppo non rari, di morte). Ciò in quanto l’esperienza maturata da questa Ambasciata mostra come in particolare la stagione estiva porti con sé un consistente numero di incidenti più o meno gravi. In tali situazioni l’essere adeguatamente coperti da un’assicurazione di viaggio semplifica grandemente e rende più gestibili eventuali occorrenze, le cui conseguenze possono essere complesse ed estremamente costose.

Gli incidenti stradali sono spesso causati dall’alta velocità e/o delle strade non in buone condizioni, dall’usura dei mezzi presi in affitto, da inesperienza e imprudenza di molti conduttori, anche locali, e da una mancata osservanza del Codice della strada. I sinistri, che avvengono spesso nel periodo estivo, non sono di facile gestione anche perché sul posto non è scontato trovare immediatamente qualcuno che parli italiano. A questo si aggiunge spesso l’aggravante del danno a terze persone. Occorre quindi prestare massima attenzione, rispettare il Codice della strada, adottare tutte le misure di sicurezza possibili e non superare i limiti di velocità consentiti. Si ricorda inoltre che un’alta percentuale di sinistri avviene alla guida dei cosiddetti “quad”, motocicli a quattro ruote generalmente usati su strade sterrate, di difficile guida, specie nei centri urbani, per la loro lentezza di reazione in caso di pericolo (vedere sezione B su questo punto).

In caso di sinistro si consiglia di chiamare la Polizia stradale, il cui numero di telefono è il 100, per la constatazione dei danni, delle infrazioni e lo scambio dei dati tra i veicoli coinvolti.

In caso di danni a persone, occorre prestare soccorso immediato e fare attenzione alle modalità per la denuncia del sinistro. Se infatti si intende procedere penalmente contro il responsabile, si dovrà tenere conto del fatto che la Polizia potrà trattenere anche il denunciante per alcune ore, in attesa di chiarire l’accaduto. Se, al contrario, si è denunciati dalla controparte, potrebbe scattare lo stato di fermo.

In caso di necessità si consiglia di contattare immediatamente gli uffici della Rete Consolare onoraria di zona ovvero la Cancelleria Consolare dell’Ambasciata in Atene laddove il sinistro sia avvenuto nel territorio di competenza dell’Ambasciata.

Nel raccomandare ai turisti coinvolti in incidenti stradali di fotografare sia le parti danneggiate della macchina che le parti indenni, ai fini delle successive pratiche di rimborso e indennizzo, ad ogni utilità si rimanda alle seguenti pagine web del Governo ellenico, relative in particolare agli incidenti in cui sono coinvolti mezzi stranieri e alle modalità di dichiarazione dell’incidente occorso (entrambe in lingua inglese).

Il Codice della strada greco presenta alcune divergenze rispetto a quello italiano. Tale codice si applica, in caso di incidente, anche per determinare la tipologia e l’ammontare dei danni.

Anche per tali motivi, si suggerisce in caso di incidente e di seguiti legali di contattare un avvocato in loco. A tale riguardo si fa presente che l’Ambasciata ha un elenco di legali di riferimento che è possibile contattare.

Per ogni danno causato a terzi per malfunzionamento della vettura, il conducente/proprietario dell’automobile è di norma responsabile del risarcimento. Si è sollevati dall’obbligo di risarcimento se si può dimostrare che l’incidente è accaduto per cause di forza maggiore, per colpa della vittima o di terzi, o per fatti che non riguardano il funzionamento dell’automobile.

INFRAZIONI, MULTE E RITIRO DELLA PATENTE DA PARTE DELLE AUTORITA’ ELLENICHE

Laddove sia stata inflitta una multa o altre sanzioni, si consiglia di rivolgersi immediatamente ad un avvocato in loco. Una lista di legali di riferimento è disponibile a questa pagina web dell’Ambasciata.

Se sequestrata, in linea generale la patente di guida viene resa dalle Autorità Elleniche dopo aver scontato l’eventuale pena comminata e previa produzione della documentazione comprovante il pagamento della sanzione che è stata eventualmente elevata.

La procedura in vigore prevede che le Autorità elleniche competenti inviino la patente direttamente alla Motorizzazione italiana. In alternativa, la patente di guida viene fatta pervenire a questa Ambasciata (la tempistica può variare), che – successivamente e comunque non prima che sia trascorso il previsto termine della sospensione – la trasmette alla Direzione Generale per la Motorizzazione Civile italiana, che provvede poi alla restituzione del documento al suo titolare.

Sulla procedura predetta questa Ambasciata non può intervenire ai fini di un’eventuale abbreviazione dei termini. Anche in questo caso, quindi, si suggerisce di rivolgersi ad un avvocato in loco per ogni ulteriore contatto con la Polizia.

NOLEGGIO AUTOVEICOLI, MOTOVEICOLI E QUAD

Ai sensi della normativa ellenica il limite minimo di età per ottenere la patente AM in Grecia è il compimento dei 16 anni, mentre per la patente B l’età minima è 18 anni. Ciò premesso, le agenzie di noleggio, nell’ambito del loro esercizio, possono stabilire autonomamente condizioni più restrittive, a loro discrezione, sia per quanto riguarda l’età minima per il noleggio, sia introducendo criteri inerenti, ad esempio, la titolarità di una carta di credito, il possesso della patente da un certo numero di anni, ecc. È inoltre prassi comune la richiesta da parte dell’agenzia di un deposito cauzionale all’inizio del noleggio.

Per connessione di argomento, si sottolinea l’importanza di un’attenta valutazione al momento del noleggio di mezzi in Grecia, in particolare in relazione alla possibilità che le condizioni del manto stradale non siano buone, ciò che si riscontra con frequenza sulle isole, ma anche sulla terraferma, nonché per possibili cattive condizioni degli pneumatici e degli altri impianti dei mezzi, con conseguente aumento dei rischi durante la guida.

ROULOTTE E CAMPER

Per i turisti che si spostano con camper e roulotte, si suggerisce di informarsi preventivamente con le Autorità locali, soprattutto in caso di viaggi sulle isole, sull’eventuale sussistenza di divieti di permanenza o circolazione. Si è infatti riscontrato che in alcuni casi le suddette limitazioni non vengono tempestivamente segnalate presso le biglietterie di imbarco, causando quindi disagi una volta giunti sulle isole.