Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Voto all’estero

Per le consultazioni elettorali all’estero le Ambasciate e i Consolati svolgono un importante ruolo istituzionale. Le numerose ed impegnative operazioni da espletare, soggette ad improrogabili scadenze imposte dalla Legge n. 459/2001 in materia di voto all’estero, richiedono infatti un notevole impegno da parte di tutto il personale dell’Ufficio consolare.

Pertanto, date anche le limitate risorse di cui si dispone, si prega di tenere presente che durante i periodi pre e post-elettorali alcuni servizi consolari potrebbero subire leggeri ritardi.

Qui appresso vengono date alcune informazioni basilari sulle modalità di voto in occasione delle elezioni politiche, dei referendum abrogativi e confermativi, delle elezioni del Parlamento europeo, delle elezioni amministrative, nonché delle elezioni del Com.It.Es. (Comitato Italiani residenti all’Estero).

 

ELEZIONI POLITICHE

  • dove si vota? > per gli elettori iscritti all’A.I.R.E. la legge prevede la presunzione di voto all’estero;
  • come si vota? > solo per posta;
  • si può votare in Italia? > sì, ma solo facendo una specifica domanda denominata “opzione” entro e non oltre i termini e le modalità stabilite dalla Legge 459/2001;
  • chi manda la documentazione per votare? > l’ufficio consolare competente per la località di residenza invia il plico elettorale, contenente il materiale per esercitare il voto;
  • dove si svolge lo spoglio delle schede? in Italia.

 

REFERENDUM ABROGATIVI E CONFERMATIVI

  • dove si vota? > per gli elettori iscritti all’A.I.R.E. la legge prevede la presunzione di voto all’estero;
  • come si vota? > solo per posta;
  • si può votare in Italia? > sì, ma solo facendo una specifica domanda denominata “opzione” entro e non oltre i termini e le modalità stabilite dalla Legge 459/2001;
  • chi manda la documentazione per votare? > l’ufficio consolare competente per la località di residenza invia il plico elettorale, contenente il materiale per esercitare il voto;
  • dove si svolge lo spoglio delle schede? in Italia.

ELEZIONI DEL PARLAMENTO EUROPEO

  • dove si vota? > gli elettori iscritti all’A.I.R.E. possono votare all’estero per i candidati italiani presso i seggi istituiti dagli Uffici consolari nel territorio della Circoscrizione consolare;
  • come si vota? > per i candidati italiani, personalmente, presso i seggi elettorali istituiti all’estero;
  • si può votare per i candidati del Paese di residenza? > sì, facendo l’opzione, ma non si può più votare per i candidati italiani, poiché la legge prevede un divieto espresso di “doppio voto”;
  • si può votare in Italia? > sì, facendo richiesta direttamente al Sindaco del Comune di iscrizione all’A.I.R.E., entro il giorno precedente a quello delle votazioni;
  • chi manda la documentazione per votare? > il certificato elettorale viene inviato direttamente dal Ministero dell’Interno all’elettore residente all’estero;
  • dove si svolge lo spoglio delle schede? > in Italia.

 

ELEZIONI COM.IT.ES.

  • dove si vota? > solo all’estero;
  • come si vota? > per posta, facendone espressa richiesta all’Ufficio consolare competente;
  • si può votare in Italia? > no, il Com.It.Es. è un organo che esiste solo all’estero;
  • chi manda la documentazione per votare? > l’Ufficio consolare competente per la località di residenza invia il plico elettorale, contenente il materiale per esercitare il voto;
  • dove si svolge lo spoglio delle schede? > all’estero, presso seggi istituiti solo a scopo di scrutinio.

 

ELEZIONI AMMINISTRATIVE (Regionali, Provinciali e Comunali)

  • dove si vota? > esclusivamente in territorio italiano, presso i seggi istituiti dai Comuni;
  • come si vota? > personalmente, con la tessera elettorale fornita dal Comune competente;
  • si può votare all’estero? > no, non è previsto il voto all’estero;
  • quando ci sono le elezioni? > i Comuni inviano una cartolina-avviso ai propri elettori residenti all’estero ed iscritti all’A.I.R.E. informandoli della data delle elezioni, delle modalità per partecipare ai comizi, ecc. Tale cartolina deve essere esibita per ottenere eventuali sconti e agevolazioni di viaggio;
  • sono previste agevolazioni di viaggio? > sì, per le agevolazioni di viaggio sul territorio nazionale si consiglia di visitare il sito web del Ministero dell’Interno; per agevolazioni specifiche previste dal Comune o dalla Regione, si consiglia di contattare direttamente il proprio Comune di riferimento.

 

Informazioni generali relative alle consultazioni elettorali amministrative e referendum locali sono reperibili sull’apposita pagina web del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.